Loges S.r.l.

Sicurezza sul lavoro, calano i morti ma aumentano le denunce per infortuni

Crescono i controlli nelle aziende e nei cantieri da parte dell’ispettorato territoriale del lavoro, ma aumentano anche gli infortuni: un fenomeno che va in parallelo alla crescita dell’occupazione, per il periodo gennaio-ottobre 2017. In calo, invece, le morti bianche rispetto al trend nazionale.
E’ la fotografia sulla situazione di Bologna scattata qualche giorno fa in commissione a Palazzo D’Accursio, nell’udienza informativa sugli infortuni sul lavoro e sulle morti bianche, suggerita dal consigliere dem Vinicio Zanetti.
Tra gennaio e ottobre 2017, in Emilia-Romagna i morti sul lavoro sono diminuiti di sette unità rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, 103 contro 110. Su Bologna le morti bianche, osservando i dati Inail, sono 19 nel periodo fino al 31 ottobre di quest’anno, con tre decessi in meno rispetto a un anno fa. Modena, in coda alla graduatoria, registra l’incremento maggiore dei decessi rispetto a un anno fa passando dalle 13 del 2016 alle 22 di quest’anno.
Ferrara e Piacenza, invece, riescono a dimezzare i morti di un anno fa fermandosi a otto e cinque vittime. Per quanto riguarda gli infortuni sul posto di lavoro, invece, “l’aumento è dovuto alla conseguente lieve crescita occupazionale registrata durante il 2017”, nota Anna Uccellari, vicedirettore dell’Inail di Bologna.
Nel periodo gennaio-ottobre 2016 le denunce di infortuni sul lavoro in Emilia-Romagna erano 69.662 mentre per lo stesso periodo del 2017 sono 71.567. L’area metropolitana di Bologna segna il record regionale con 15.626 infortuni denunciati, 400 in più rispetto allo scorso anno. Nel solo mese di ottobre 2017 sono state oltre 1.500 le denunce all’ente previdenziale.

Sicurezza sul lavoro, calano i morti ma aumentano le denunce per infortuni
Torna su